cantieri mancini

Come valutare una barca e non sbagliare il prezzo

Fissare il prezzo giusto per un’imbarcazione è il primo passo verso la conclusione della vendita della barca, per questo serve conoscere come valutare una barca. Lo sanno bene i cantieri navali che si occupano della produzione e della vendita delle imbarcazioni, i quali ogni giorno devono non solo superare sfide di ingegneristica e di meccanica, ma anche valutare il mercato per capire a quale prezzo devono essere presentati i loro modelli.

In Italia vi sono tantissimi cantieri navali in attività, infatti il settore nautico è molto sviluppato nel nostro paese. Tra i cantieri navali più rinomati troviamo mancini srl, che dispone di un catalogo ricco e propone ai suoi clienti diversi modelli di imbarcazioni, tra le quali scegliere in base alle proprie preferenze.

Il discorso dell’importanza del prezzo non vale solo per i cantieri navali che si occupano della vendita di imbarcazioni nuove, ma anche per i privati che hanno deciso di vendere la loro barca. Nella vendita di barche usate il prezzo può essere fattore di attrazione di potenziali clienti, ma anche di esclusione se viene posto troppo in alto. Prima di imporre il proprio prezzo, consigliamo allora di capire come valutare una barca per non commettere errori.

Il primo passo consiste nell’effettuare una ricerca di mercato. Con una semplice ricerca è possibile infatti scoprire a quanto viene venduto quel particolare modello, per definire il range di prezzo a cui fare riferimento. La ricerca di mercato potrebbe essere poco utile per imbarcazioni che sono state prodotte in pochi esemplari, ma si tratta di casi meno probabili. Una volta definito il range di prezzo, bisogna capire come valutare una barca in base alle sue caratteristiche, perché il costo non può essere dettato solo dal modello. Il valore delle barche usate non segue lo stesso andamento di quello delle auto, per le quali l’età è il fattore che incide maggiormente. Per una corretta valutazione di un’imbarcazione bisogna controllare quali sono le manutenzioni che sono state eseguite e quando sono state fatte e poi verificare anche quali accessori sono stati installati sulla barca. Questo spiega perché due barche dello stesso anno e dello stesso modello possono avere un prezzo anche molto diverso tra loro quando vengono vendute/acquistate sul mercato dell’usato.

Se si desidera vendere la propria barca al prezzo migliore bisogna rispettare dei consigli prima della fase di vendita. Innanzitutto, sarebbe bene fare le manutenzioni richieste periodicamente e tener traccia di questa manutenzione, in modo da poter mostrare ad un eventuale futuro acquirente tutti i documenti. Parimenti, anche la documentazione deve essere in regola per poter procedere con la vendita della propria barca usata. Ricordiamo inoltre di valorizzare gli eventuali accessori che sono stati acquistati ed installati nel corso del tempo, perché questi fanno inevitabilmente crescere il prezzo dell’imbarcazione.

Dopo aver capito come valutare una barca, diamo un ultimo consiglio per cercare di vendere l’imbarcazione al prezzo migliore. Stabilito il costo della barca, il nostro consiglio è di mettere quello nell’annuncio di vendita, evitando di scrivere anche al miglior offerte o si valutano proposte di acquisto, perché questo fa capire ai potenziali clienti che si è disposti a trattare sul prezzo, ovviamente al ribasso.