piegatura robotizzata

Cos’è la piegatura robotizzata?

Scopriamo insieme cos’è la piegatura robotizzata, che oggi viene utilizzata sempre più spesso all’interno delle aziende. Gran parte delle società Italiane ha deciso di diventare più tecnologica e di introdurre nella propria linea di produzione anche dei robot industriali. Tra questi vi sono quelli che si occupano della cosiddetta piegatura robotizzata, che consiste nello specifico in una deformazione plastica che avviene a carico di una lamiera. Sono tanti gli impieghi che trovano le lamiere piegate, per questo motivo il settore della piegatura è fiorente ed è elevato l’interesse verso le innovazioni che potrebbero portare ad un ulteriore sviluppo del settore. Le aziende che si occupano di questo processo sono sempre pronte a sperimentare nuove soluzioni tecnologiche ed innovative, nell’interesse dei clienti che vogliono acquistare delle lamiere di qualità piegate nel modo migliore.

Per ottenere questa deformazione plastica bisogna ovviamente utilizzare dei macchinari appositi, che siano stati progettati per imprimere sulla lamiera la piegatura desiderata. Tra i diversi macchinari che si occupano di questa operazione vi è la pressa warcom. Prima dell’introduzione dei robot, il processo di piegatura veniva fatto manualmente da dipendenti addetti a questo compito. Alcune aziende continuano ad eseguire una piegatura manuale delle lamiere, mentre gran parte delle società hanno compreso i vantaggi di passare ad una piegatura robotizzata.

La scelta di impiegare un apposito macchinario per eseguire una piegatura robotizzata consente di semplificare e velocizzare il processo di piegatura, per rendere più snella la linea produttiva e per incrementare il numero di piegature eseguite nell’arco della giornata lavorativa. Inoltre, i dipendenti sono liberati da questo compito e possono diventare operai specializzati nella gestione dei macchinari e delle presse che vengono impiegati allo scopo. Sono entrambi vantaggi importanti, da tenere a mente nella fase di decisione di acquisto di un macchinario per la piegatura robotizzata.

Un altro vantaggio della piegatura robotizzata consiste nella versatilità di questo processo. Qualunque tipo di lamiera può essere sottoposta alla piegatura con robot: lamiere in acciaio da costruzione, lamiere in acciaio zincato, lamiere in acciaio inossidabile, lamiere in acciaio alluminato e lamiere in alluzinc. Non importa quale sia il tipo di lamiera che deve essere piegata, con la piegatura robotizzata è possibile ottenere un risultato di elevata qualità.

L’introduzione della piegatura robotizzata ha dato nuova linfa a questo settore. I vantaggi che derivano dal puntare su un robot per eseguire la piegatura sono quelli più generali dell’investire sulla robotizzazione aziendale, ovvero un aumento del fatturato, una gestione migliore della linea produttiva e la creazione di nuovi impieghi specializzati. Le aziende che operano in questo settore dispongono di macchinari appositi per soddisfare tutte le richieste del cliente. Non solo è possibile operare su qualsiasi tipo di lamiera, ma anche adattare l’operato dei macchinari sulla base del pezzo che deve essere lavorato e sulla base delle indicazioni che il cliente dà in merito al risultato finale che vorrebbe ottenere dal processo di piegatura robotizzata. L’Italia anche in questo contesto ha dimostrato di saper essere una nazione pronta all’innovazione, proponendosi come leader nel settore dell’industria robotizzata e incubando delle società di eccellenza per la piegatura robotizzata.